La Caponata

ADV-G1
ADV-G1

La Caponata

Lettore
27 Gennaio 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr

La caponata è un prodotto tipico della cucina siciliana. Si tratta di un insieme di ortaggi fritti (per lo più melanzane), conditi con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi, in salsa agrodolce.

Utilizzata come contorno, antipasto o un piatto unico accompagnata dal pane.

Caponata
Preparazione

30 Minuti

Cottura

30 Minuti

Tempo totale

60 Minuti

Porzioni

6 Persone

Cal/Por.

550 kcal

Ingredienti

  • 1 kg di melanzane scure
  • 400 gr di sedano ricavate dal cuore
  • 400 g di pomodori da sugo
  • 250 gr di cipolle
  • 40 gr di concentrato di pomodoro
  • 200 gr di olive verdi siciliane in salamoia
  • 50 gr di capperi sotto sale
  • 50 gr di pinoli
  • 1 bicchiere di aceto bianco
  • 60 gr di zucchero
  • olio extravergine d’oliva
  • basilico fresco
  • sale
  • pepe nero

Istruzioni

  1. Lavate le melanzane, privatele del gambo e tagliatele a tocchetti, salatele e mescolatele con le mani. Trasferite le melanzane in uno scolapasta e fatele sgocciolare sopra una ciotola per 30 minuti in modo che fuoriesca l’acqua amara di vegetazione. Trascorso il tempo, sciacquate le melanzane e asciugarle con cura. Infarinatele e friggerle in olio d’oliva ben caldo, poche per volte, rendendole ben dorate. Scolate con la schiumarola e adagiatele su un vassoio rivestito con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, poi tenete da parte.
  2. Nel frattempo, dividete a metà le olive verdi ed eliminate il nocciolo interno. Tuffate i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione quindi passateli sotto l’acqua fredda, pelateli, privateli dei semi e spezzettateli. Lavate le coste di sedano, mondatele con cura dai filamenti e tagliatele a rondelle. Scaldate una padella e tostate i pinoli per pochi minuti.
  3. In una larga padella scaldate l’olio e fatevi soffriggere la cipolla fino a quando diventa color oro. Unite i pomodori e il concentrato e lasciate cuocere, a fuoco medio e senza coperchio, per un decina di minuti. Insaporite con poco sale, una macinata di pepe nero e aggiungete il sedano, le olive, i pinoli e i capperi ben sciacquati dal sale. Sciogliete lo zucchero nell’aceto e versatelo nel sugo, mescolando bene. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa venti minuti in modo che si amalgamino i sapori e la salsa risulti piuttosto densa e ben legata.
  4. A cottura terminata unitevi le melanzane fritte e fatele insaporire per qualche minuto, quindi spolverate con foglie di basilico fresco. Trasferite la caponata in una pirofila e riponete in frigo poiché la particolarità della caponata è che va servita fredda oppure a temperatura ambiente: il giorno dopo sarà ancora più buona.
MammaBoom

Altre Ricette

Pasta alla norma
Proposte

Pasta alla norma

La Pasta alla Norma è un primo piatto di origine siciliana semplice da preparare e dal sapore irresistibile. Con la pasta alla Norma portate in tavola i sapori e i profumi mediterranei: pomodori, basilico, melanzane e ricotta salata.

Leggi Tutto »
Melanzane al formaggio
Proposte

Melanzane al formaggio

Le melanzane al forno con formaggio sono un contorno molto sfizioso, filante e semplice da preparare. Perfette da servire per accompagnare secondi piatti di vario tipo, sia a base di carne che di pesce.

Leggi Tutto »
Involtini di melanzane grigliate
Proposte

Involtini di melanzane grigliate

Gli involtini di melanzane grigliate sono un antipasto sfizioso e ricco di gusto, ideale da servire anche come finger food per buffet o aperitivi. Veloci e facili da preparare, le melanzane vengono grigliate e farcite con scamorza, pasta di olive e basilico.

Leggi Tutto »

Condividi questa pagina

Aspetto le vostre opinioni, riscontri e suggerimenti, se ce ne sono. Se avete apprezzato questa ricetta, non dimenticate di condividerla con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su tumblr
Tumblr
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento