Meghan Markle
Meghan Markle

La dieta di Meghan Markle

come perdere 4 kg in un mese e essere felici

ADV-28
Laura Benedetto
25 Agosto 2019

la dieta flexitariana seguita da Meghan Markle, caratterizzata da equilibrio nutrizionale, permette di essere in forma smagliante senza  rinunciare al gusto e all’allegria.

La bellezza e la forma eccezionale della duchessa del Sussex la possiamo constatare tutti dalle foto che pubblicano le riviste più in voga. Finalmente la duchessa ci svela il suo metodo per restare in forma senza mortificazioni. Il segreto è la sua dieta flexitariana.

Meghan Markle

In cosa consiste la dieta flexitariana?
E’ una dieta ricca di vegetali, ma non è strettamente vegetariana o vegana, qui le proteine non mancano, ma si consumano in modo equilibrato. Carne, uova, pesce, latte, sono tutti alimenti presenti nel menù settimanale, sono inseriti 2 volte al posto di un piatto vegetariano.

Anche i dolci sono presenti, la regola da seguire è quella della semplicità e leggerezza, perché con la dieta flexitariana si mangia sempre in modo sano ed equilibrato. Quindi ottimo un buon sorbetto alle fragole, o un gelato artigianale alla frutta di stagione sono “ammessissimi”.

Con la dieta flexitariana si arriva a perdere anche più di 4 kg in un mese senza soffrire, soprattutto se uniamo alla dieta dell’attività fisica. Prima di affrontare qualsiasi tipo di dieta, mi raccomando, è sempre buona regola consultare un medico nutrizionista e condividere con lui un programma personalizzato.

Tre segreti della dieta flexitariana:
il primo segreto:

  • si consigliano prodotti di stagione e naturali;
  • il secondo segreto consiste invece nei metodi di cottura: semplici e rispettosi degli alimenti, quindi a vapore, alla griglia o quando possibile mangiate i cibi crudi!
  • il terzo segreto e forse quello fondamentale risiede nella tradizione culinaria. Le nonne infatti ci hanno lasciato un patrimonio culturale pazzesco, loro semplicemente utilizzavano prodotti freschi, il più delle volte del loro orto e li cucinavano nel camino di casa o nel forno a legna. Certo oggi è più difficile riuscire ad emulare le nostre nonne non avendo un orto né un forno a legna nelle nostre case. Ma di sicuro possiamo stare attenti alla provenienza dei prodotti che scegliamo e poi trattarli con il massimo rispetto cucinandoli nella semplicità, perché solo così riusciranno a tirare fuori il loro meglio!

Vi rivelo una giornata tipo della dieta di Meghan Markle

Colazione:

  • acqua tiepida con limone; omelette al formaggio da accompagnare con una fetta di pane tostato integrale; oppure: acqua tiepida con cereali integrali e limone; frutta fresca di stagione; o acqua tiepida con limone; frullato di spinaci, mela, zenzero, e limone;

Pranzo:

  • piatto di pasta con verdure di stagione; porzione di sashimi o insalata con proteine vegetali (fagioli, soia…), o pollo o tonno;

Cena:

  • uova o formaggio con un’insalata; o pesce alla griglia con verdure di stagione; o pane tostato con uovo in camicia;

Come merende di metà mattina e metà pomeriggio:

  • frutta e centrifugati, freschi e di stagione.

Caro lettore, ti ricordo, per dovere di informazione, che come tutte le diete, anche questa deve essere approvata del tuo medico.

MammaBoom

Ricette Collegate

Vellutata di piselli
Proposte

Vellutata di piselli

La vellutata di piselli è una ricetta facile e veloce per un primo piatto vegetariano dal gusto delicato e dalla consistenza ricca e appagante. Si può gustare con crostini di pane e con l’aggiunta di panna acida o yogurt greco. Ottima anche servita con del parmigiano Reggiano grattugiato.

Leggi Tutto »
spigola-tartare
Antipasto

La tartare di branzino o spigola

La tartare di branzino o spigola, un pesce bianco di mare fra i più raffinati in assoluto, è un piatto semplice ed estremamente raffinato, ma è importante che disponiate di pesce veramente fresco. Infatti la cosa realmente difficile è quella di trovare gli ingredienti adeguati per questa delizia.

Leggi Tutto »

Condividi questa pagina

Aspetto le vostre opinioni, riscontri e suggerimenti, se ce ne sono. Se avete apprezzato questo articolo, non dimenticate di condividerlo con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su tumblr
Tumblr
ADV-28