Pandoro contro Panettone la sfida continua!

Non si può essere obiettivi in fatto di gusti alimentari, e così se mi chiedete di scegliere tra pandoro e panettone debbo per forza dare il mio voto a quest’ultimo, ma a casa i miei figli prediligono il pandoro, ricoperto di zucchero a velo, e scaldato al tepore del caminetto acceso
ADV-28
Laura Benedetto
20 Dicembre 2019
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su tumblr

Qual è il dolce della tradizione più amato?

Non si può essere obiettivi in fatto di gusti alimentari, e così se mi chiedete di scegliere tra pandoro e panettone debbo per forza dare il mio voto a quest’ultimo, ma a casa i miei figli prediligono il pandoro, ricoperto di zucchero a velo, e scaldato al tepore del caminetto acceso.

Il Pandoro ha decisamente origini più antiche del suo avversario, I secolo d.C., siamo al tempo di Plinio il Vecchio, lo troviamo infatti in uno scritto minore, e lo Chef che dobbiamo decisamente ringraziare è un tale Vergilius Stephanus Senex, che ispirato da qualche dio di moda all’epoca, preparò un “panis” a base di fiori di farina, burro ed olio.

Pandoro assai diverso da quello che il nostro palato è abituato ad assaporare e che i nostri ricordi associano al Natale, alla famiglia, al calore degli affetti, alle tombolate delle feste Natalizie, al Mercante in fiera e all’immancabile sette e mezzo con la “Matta”!

1 a 0 per il Pandoro, certo i natali nell’antica Roma lo nobilitano, e poi ancora la credenza che invece provenga dal Nadalin veneziano, cioè il “Pan de Oro” del XIII secolo, dolce tipico servito ai nobili veneziani, trasforma il risultato in un netto 2 a 0, per ora…

Ed il Pandoro si è al fine trasformato nel Pandoro moderno, che noi tutti conosciamo, per merito dell’arte e della creatività del pasticcere Domenico Melegatti che ne depositò il brevetto il 14 ottobre 1894, un dolce soffice con un corpo slanciato a forma di stella ad otto punte, invero qui ci mise lo zampino l’artista impressionista Angelo Dall’Oca Bianca che collaborò all’idea della forma di questo dolce “stellare”.

Mi tocca registrare un 3 a zero, ma ora il panettone, re delle tavole natalizie vi stupirà:

il cuore, la fantasia, la semplicità, l’estro della gioventù, l’amore, del lavapiatti Ton, che con ingegno e maestria, senza indugi né paure, riuscì a recuperare un dolce bruciato e renderlo l’inaspettato e glorioso “Pan de Ton”: 4 a 0 e triplo fischio dell’arbitro!

Lascio a voi il piacere di coccolarvi nell’uno o nell’altro,

Buon Natale a tutti!

Laura Benedetto
MammaBoom

MammaBoom Consiglia

Zaeti veneti
Proposte

Zaeti veneti

Gli Zaeti veneti, anche chiamati zaletti veneziani, sono morbidi biscotti di farina di mais con uvetta insaporita nella grappa. Ottimi a colazione inzuppati nel latte, a merenda nel tè, oppure serviti a fine pasto abbinati a un bicchiere di vino.

Leggi Tutto »
Cannoli siciliani
Proposte

Cannoli siciliani

Il cannolo siciliano è una delle specialità più conosciute della pasticceria italiana. Una fragrante cialda con ripieno a base di ricotta di pecora e l’aggiunta di canditi e gocce di cioccolata.

Leggi Tutto »

Condividi questa pagina

Aspetto le vostre opinioni, riscontri e suggerimenti, se ce ne sono. Se avete apprezzato questo articolo, non dimenticate di condividerlo con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su tumblr
Tumblr
mamma-boom

Suggerite per te

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina

Gli gnocchi alla sorrentina sono un primo piatto della tradizione campana. Una ricetta facile realizzata con gnocchi di patate, pomodoro, mozzarella, parmigiano e basilico fresco.

Leggi Tutto »
Polenta e schie

Polenta e schie

Polenta e schie è un favoloso antipasto tipico della laguna veneta. Le schie, piccoli gamberetti grigi si servono con una polentina morbida e possono essere fritti e croccanti oppure cucinate in umido.

Leggi Tutto »
Meringhe ai frutti di bosco

Meringhe ai frutti di bosco

Le meringhe ai frutti di bosco sono dei dolcetti eleganti, buoni e bellissimi.
Alla dolcezza unica e intramontabile delle meringhe fanno da contorno la golosa farcitura e la guarnizione a base di frutti di bosco, che non mancheranno di arricchirne ed esaltarne il sapore.

Leggi Tutto »

Pasta Asparagi e Guanciale

Le mezze maniche guanciale e asparagi è un piatto veloce e speciale. La cremosità degli asparagi, unita al sapore unico ed eccezionale del guanciale rendono questo piatto gustosissimo.

Leggi Tutto »

MammaBoom.com usa cookie necessari al corretto funzionamento del sito web. A seconda delle tue preferenze, MammaBoom.com può anche usare cookie per migliorare la tua esperienza, rendere sicuri e memorizzare i dati di accesso, gestire la sessione, raccogliere statistiche, ottimizzare le funzionalità del sito e fornire contenuti personalizzati in base ai tuoi interessi. Rispettiamo le tue preferenze, sia qui che in applicazioni specifiche dove richiederemo specificamente ulteriori preferenze per i cookie. Clicca su “Accetta e Chiudi” per procedere con le impostazioni standard di MammaBoom.com per accettare i cookie e andare direttamente al sito o clicca su "Cookies Policy" per una dettagliata descrizione della tipologia di cookie. Altrimenti DECLINA