Risotto allo zafferano

ADV-G1
ADV-G1
risotto-milanese

Risotto allo zafferano

Il risotto allo zafferano è la ricetta del primo piatto tipico della tradizione lombarda. Un primo piatto semplice e saporito dal colore giallo oro, unico e dal sapore inconfondibile.

  • Preparazione 5 Minuti
  • Cottura 25 Minuti
  • Tempo Totale 30 Minuti
  • Porzioni 4 Persone
  • Calorie/Persona 400 kcal

Ingredienti

  • 320gr Riso Carnaroli
  • 1 bustina di zafferano
  • 120gr burro
  • 80gr Grana Padano DOP
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio extra vergine di oliva
  • 1l brodo vegetale
  • sale

Preparazione

  1. Preparate il brodo vegetale che vi occorrerà per la cottura e tenetelo in caldo. Tagliate la cipolla finemente e fatela appassire in una pentola con 50 gr di burro, lasciate stufare per 10-15 minuti aggiungendo del brodo per non far asciugare il soffritto (la cipolla dovrà risultare ben trasparente e morbida).
  2. Unite il riso alla cipolla soffritta e lasciatelo tostare qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Bagnate con il vino (a temperatura ambiente), alzate la fiamma perché evapori l'alcol senza smettere di mescolare. Versate 3-4 cucchiai di brodo caldo in un bicchiere e unite lo zafferano in bustina. Mescolate con cura, finché lo zafferano si è completamente sciolto.
  3. Procedete con la cottura del riso per circa 18-20 minuti, aggiungendo a bisogno il brodo, un mestolo alla volta, man mano che verrà assorbito dal riso; i chicchi dovranno essere sempre coperti. Cinque minuti prima del termine di cottura, versate l’acqua con i pistilli di zafferano che avevate messo in infusione mescolando continuamente.
  4. Terminata la cottura, dopo circa 20 minuti, togliete il tegame dal fuoco e aggiungete il restante burro a fiocchetti, il grana padano grattugiato e mantecate. Lasciate riposare per almeno 2 minuti, coprendo il tegame con il coperchio, in modo da farlo insaporire. Servite il vostro risotto allo zafferano ben caldo.

Note

Gli step fondamentali per cuocere un risotto sono quattro: tostatura, sfumatura, cottura per assorbimento e mantecatura.

Se utilizzate dello zafferano in pistilli vi consiglio di mettete i pistilli in un bicchierino, versate sopra dell’acqua, quanto basta a ricoprirli completamente, mescolate e lasciate in infusione per tutta la notte, in questo modo i pistilli rilasceranno tutto il loro colore.

l risotto allo zafferano non deve essere confuso con il risotto alla milanese nel quale è presente il midollo di bue tra gli ingredienti.

Varianti 

Al posto del grana padano potete utilizzare il parmigiano reggiano. Potete poi sostituire il brodo vegetale con il brodo di carne, per rendere ancora più gustoso il vostro risotto.

MammaBoom

Altre Ricette

Risi e bisi
Proposte

Risi e bisi

Risi e bisi è una ricetta tradizionale veneta. Un risotto morbido, preparato con piselli e riso nano, dal sapore unico grazie alla presenza del burro e del Parmigiano Reggiano.

Leggi Tutto »
risotto-milanese2
Primo piatto

Risotto alla Milanese

Il risotto alla milanese è, insieme alla cotoletta alla milanese e al panettone, il piatto tipico e più conosciuto di Milano. Si tratta di un risotto il cui ingrediente principale, oltre a quelli necessari per preparare un risotto in bianco, è lo zafferano dal quale deriva il suo caratteristico colore giallo e il midollo di bue.

Leggi Tutto »
Pomodori con il riso
Primo piatto

Pomodori con il riso

I pomodori ripieni di riso sono un piatto ricco, che può essere preparato in anticipo. Solitamente è considerato un piatto unico perché è abitualmente accompagnato dalle patate al forno. I pomodori ripieni sono farciti con un gustoso ripieno di riso aromatizzato con basilico, origano e cotti al forno.

Leggi Tutto »

Condividi questa pagina

Aspetto le vostre opinioni, riscontri e suggerimenti, se ce ne sono. Se avete apprezzato questa ricetta, non dimenticate di condividerla con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su tumblr
Tumblr
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento